Risultati della ricerca per: disharmonica

Alina Latypova dichiara guerra a Disharmonica

Alina Latypova vs. Helly von Valentine! Lo scontro del secolo in ambito cosplay non risparmierà i colpi sotto la cintura, zona anatomica esposta senza remore dalle due incredibili cosplayer. Come già ho potuto precisare, i topic pubblicati per celebrare la beltà di Helly von Valentine risultano fra i più seguiti e apprezzati su Containerd. Lo sono sicuramente per gli interessanti approfondimenti e la forbita capacità di linguaggio sciorinata dal sottoscritto per rendere allettanti al pubblico più colto post che, di per se, parlerebbero unicamente di nudità. Questo il motivo principale per cui risultano cliccatissimi…

Alina Latypova

Yep, non riconosco altre motivazioni per l’interesse verso Dishamronica

Ad insediare il podio di “miglior cosplayer con la patata di fuori” detenuto da Helly ormai da anni si presenta oggi Alina Latypova, simpatica ragazza che ha potuto godere di una comparsata su queste pagine qualche tempo fa quando vi presentai Keijo.

Alina Latypova – Tohsaka Rin Coslpay (Fate Stay Night)

Carnagione ambrata, sorriso sfavillante e gioia di vivere espressa in ogni scatto… sono tutti elementi che non ritroverete mai nelle gallerie di Alina, più rassomigliante ad un freddo automa pronto ad ucciderti alla prima distrazione. Tutte caratteristiche che la rendono pressoché perfetta!

Alina Latypova – Lily (Vocaloid)

Per far sì che la lotta non risulti impari, Alina Latypova si cimenta generalmente in cosplay non mainstream e generalmente più underground. Proprio come fa Disharmonica con le sue rappresentazioni di chissachecazzo di personaggi! Con la sua rappresentazione di Exia the Castanic da tera Online (MMORPG gratuito del 2011, conosciuto ma non osannato, diciamo) ha sublimato, raggiungendo anche livelli importanti di esposizione genitale.

Alina Latypova – Exia the Castanic NSFW (TERA Online)

Alina Latypova – Exia the Castanic Special (TERA Online)

Ora, se questo fosse un blog seguito e alimentato dai suoi utenti farei una splendida e originalissima chiusura chiedendovi “chi preferite fra Alina e Helly? Scrivetelo nei commenti!!!11!1” oppure più profonda tipo “secondo voi questo si può ancora definire cosplay o rientra nel mercato del soft porno creato solo per monetizzare?”… Ma non lo è, quindi Helly tutta la vita e fino a quando sei vestito da personaggio è cosplay anche se ti infili la torcia di Gondor su per il culo [semicit.]

 

 

 

 

 


 

Disharmonica (Helly von Valentine) – Tempo di rispolverarla!

Disharmonica (Helly von Valentine) non è la più prolifica delle cosplayer. Magari nemmeno la più conosciuta. È certamente la più photoshoppata, quindi è tutto tranne che acqua e sapone (se mai si potesse dire di una cosplayer). MA! È una delle poche che non si fa remore a mostrare la bregna ai quattro venti e rimane la chiave di ricerca maggiormente cliccata su Containerd, quindi al via un nuovo articolo dedicato a lei!!!

Però proviamo a contestualizzare un minimo, che mostrare nudità gratuitamente pare brutto. Visto tutti Avengers: Infinity War? Ecco, bravi, non avevo dubbi; sicuro siete rimasti anche per vedere i post credits e di certo qualcuno di voi si è pure dovuto sbattere a googlare il significato della chiamata fatta da Nick Fury a… chi?

Ms Marvel a quanto pare avrà il potere di spaccare il culo a Thanos e nel 2019 “Capitan Marvel”, il film a lei dedicato, la introdurrà nell’universo Marvel presentandocela in una delle sue forme più moderne. Di seguito Disharmonica ci mostra un imperdibile bodypainting della versione “Binary” di Ms Marvel:

Disharmonica (Helly von Valentine) – Ms Marvel Binary

Come dite? Siete di quelli che “ah ma la Marvel e i supereroi hanno rotto il cazzo!” Eccerto, perché non vi è bastato vedere Disharmonica travestita da Triss Merigold, da Dio Volpe, da personaggio di Nier: Automata o altre amenità. Cosa mai dovrà fare un blog serio e rispettato per soddisfarvi???

Disharmonica (Helly von Valentine) – Fate/EXTRA Saber Bride

Approccio interessante, quello di Helly von Valentine, che dedica molto spesso cosplay a personaggi di nicchia; in questo caso trascende la nicchia per raggiungere il livello di nicchierrima, avendo dedicato questa trasformazione ad una figure specifica di un videogioco misconosciuto.

Fate/Extra CCC – Saber Bride – 1/8 (Alphamax)

Qualche dettaglio in più sulla figure:

  • Serie originale: Fate/EXTRA CCC
  • Personaggio: Saber Bride
  • Produttore: Alphamax
  • Scultore: MOON
  • Dimensioni: H ca 220mm (scala 1/8)
  • Materiale: PVC
  • Data di pubblicazione: Marzo 2016
  • Prezzo al lancio: ¥10,500
  • Attualmente fuori produzione, date un’occhiata qui per dell’usato

Il costumino le è venuto così bene che l’ha sfruttato anche per un altro set fotografico, che ripropongo per completezza d’informazione:

 

 

 

 

 


 

Disharmonica – Triss Merigold e altre poppe meno importanti

A cadenza regolare ci tocca ribadirlo, Helly von Valentine (in arte Disharmonica) è la nostra cosplayer preferita. L’abbiamo già vista nei panni di YoRHa No.2 Type B, vestita da Tamamo-no-Mae e in tante altre forme. Disharmonica torna in questi giorni con un cosplay di Triss Merigold pieno di apprezzatissime nudità.

Helly von Valentine (Disharmonica) – Triss Merigold

Disharmonica

Disharmonica Triss Merigold Helly Von Valentine

 

Visto che sprecare un articolo per un solo cosplay, anche se venuto bene, fa brutto, vediamo cosa ci riservano le spiagge in agosto!

 

Helly von Valentine (Disharmonica) – Summer Dream (Elfi da Spiaggia)

 

 

 

 

 

 

 


 

Mega Aggiornamento per Disharmonica!

Mega Aggiornamento per Disharmonica!!! Come “chi cazz’è Disharmonica”? Non vi sarete mica persi l’incredibile articolo di qualche settimana fa? Proprio in questi giorni sono comparse su siti poco raccomandabili un botto di sue gallerie, che ovviamente Containerd ripropone free per tutti! Poi sta a voi andare sul sito della cosplayer zozzetta in questione e pigiare “donate” fino a sfondare il mouse…

[Disharmonica] Ryuko Matoi (Kill la Kill)

Potete scaricare la galleria completa da 13 immagini (jpg – 1MB) dal seguente link:

[Helly von Valentine] Ryuko Matoi  – download

 

[Disharmonica] Fate Stay Night – Rin Tohsaka

Potete scaricare la galleria completa da 35 immagini (jpg – 5MB) dal seguente link:

[Helly von Valentine] Rin Tohsaka  – download

 

[Disharmonica] Elena Arshavina

Potete scaricare la galleria completa da 22 immagini (jpg – 4MB) dal seguente link:

[Helly von Valentine] Elena Arshavina  – download

 

 

 

 

 

 

 

 

Real Action Heroes 664 Kill la Kill: Matoi Ryuko Kamui Senketsu Ver.

 

Mega Aggiornamento per Disharmonica

 

Helly von Valentine Disharmonica Cosplayer

Helly von Valentine Disharmonica

Helly von Valentine (anche conosciuta come Disharmonica) è una cosplayer russa con una peculiarità; non disdegna di mostrarsi con le tette di fuori e questa è forse l’unica informazione degna di nota che a tutti noi interessa. Per presentarla sulle pagine di Containerd nulla è meglio di una gallery dove si mostra con le sembianze di una Dea Volpe Antropomorfa (tipo qualcosa di vicino agli argomenti trattati negli ultimi post).

Helly von Valentine Disharmonica – Tamamo-no-Mae (Goddess Form)

Helly von Valentine Disharmonica

DISHARMONICA ONLINE

DeviantArt – AskFM – VK – Parteon

La nostra eroina qui posa nelle vesti di Tamamo no Mae, personaggio del videogioco per smartphone “Fate Grand Order”; ovviamente anche per questa produzione esistono i relativi pupazzetti di plastica…

Fate/Grand Order 1/7 Scale Pre-Painted Figure: Lancer / Scathach

Fate-Grand-Order-Lancer-Figure

Fate/Grand Order 1/7 Scale Pre-Painted Figure: Rider / UshiwakamaruFate-Grand-Order-Rider-Figure

Fate/Grand Order 1/7 Scale Pre-Painted Figure: Saber / Arturia Pendragon Alter Dress Ver.

Fate-Grand-Order-Saber-Figure

 

 

 

 

 


 

Sta furnenn’ u monn’… di hearthstone!

Sta furnenn’ u monn’ e nisciunu po’ fà nent’ dacce tu na mano Gesù Crì

Parraci d’a strat’ addu’ a vita nunn’è chesta ccà dacce n’atra luce Gesù Crì

Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì torna n’atra vota Gesù Crì

Dacc’ n’ato sole dint’o jorn’ ca sta ppè venì stappac’ o spummant’ Gesù Crì

salva sti criaturi a sti mamme stendime na mano Gesù Crì

Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì torna n’atra vota Gesù Crì

Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì torna n’atra vota Gesù Crì

Sta furnenn’ u monn’ e nisciunu ancora po’ capì dacce tu na voce Gesù Crì

Parraci d’a strat’ addu’ a vita nunn’è chesta ccà dacce n’atra luce Gesù Crì

Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì torna n’atra vota Gesù Crì

Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì, Gesù Crì dacce n’atra luce Gesù CrìNino D'Angelo - Gesù Crì

A cosa è dovuta tutta questa napoletanità? Perché celebrare oggi una delle cover italiane più brutte della storia (sempre sia lodato Orrore a 33 Giri)? La risposta e il suggerimento sull’argomento che andrò a trattare si trovano in un mio post Facebook pubblicato poco dopo il Blizzcon dell’anno scorso:

Hearthstone

Esatto, Hearthstone! Quindi, cosa accade a Containerd? Ho deciso di dar serietà al tutto? Di lanciarmi in recensioni di giochi importanti, magari scritte in Napoletano fluente?

Hearthstone

Col cazzo!!! Muahahahahaha

Per carità no! E per il napoletano e per la serietà. Containerd non avrebbe senso d’essere al di fuori della perversione che permea l’ambiente nerd, quindi non ci si discosta. Piuttosto mi soffermo, quando necessario, sull’eccessivo imbonimento del mercato e sulle paure ataviche dello sviluppare un videogioco VM.

Che c’entra Hearthstone mo con tutto questo?

Hearthstone – Saviors of Uldum

Come sempre, con la nuova espansione di gioco arriverà anche un aggiornamento dedicato. Oltre ai classici adeguamenti di vecchie carte, agli inevitabili accorgimenti su bug o disservizi vari, questa volta Blizzard interverrà anche sulla rappresentazione di alcune carte. Le immagini alle quali siamo abituati da sempre verranno riadeguate in una sorta di moto censorio, per ridurre sesso e violenza ai minimi termini. Vediamo dove verrà meno il sacrosanto diritto alla perversione:

La scelta di Blizzard, seppur limitata ad un numero minimo di immagini se paragonate alla totalità di carte, ha scatenato l’utenza. Sul blog ufficiale i commenti si sprecano. Gli estremisti anti censura già dichiarano l’abbandono del gioco. Intanto le ipotesi fatte per spiegare questa decisione censoria si sprecano. Che si tratti di una scelta per diminuire il rating e raggiungere più utenza? Per un gioco “complesso” già indicato per i 7+ anni,  mi sembra eccessivo. Nel senso che ti rivolgi già a tutta l’utenza alla quale puoi auspicare.

Forse una manovra per aprirsi al mercato cinese, più restrittivo e puritano su certe cose? Se così fosse, perché non adeguare solo la loro versione del gioco?

Da qualsiasi punto si voglia osservare la vicenda sembra difficile trarne qualcosa di positivo per il futuro dei videogiochi. Se è vero che si tratta di un minimo intervento grafico che non influisce in nessun modo sulle meccaniche di gioco è anche vero che si parla di elementi che lo caratterizzano da sempre e che non sono mai stati oggetto di discussione.

Hearthstone, in quanto spin-off di Warcraft, ne ripropone l’ambientazione, la geografia, i popoli e le creature. E WoW ha da sempre attinto a piene mani dalla mitologia norrena nel riproporre il suo universo giocabile (mitologia dalla quale provengono divinità quali Thor o Loki). Edulcorare una narrazione chiaramente orientata ad un pubblico adulto privandola di sesso, sangue e violenza frena l’evoluzione di un media che, oggi più che mai, necessita di conclamare la sua maturità con forza e fermezza.

Inoltre World of Warcraft ha ispirato l’artista Wu Chuang ( a.k.a. azazel1944) nella realizzazione di alcuni dei Rule 34 migliori mai dedicati alla serie, a dire che le basi per la sessualizzazione già c’erano!

WoW secondo Wu Chang

Se non dovesse bastare quanto visto fino a qui, ecco arrivare il Jolly! Una serie che vanta un cosplay di Disharmonica non può censurarsi!

Disharmonica (Helly von Valentine) – Monara (World of Warcraft)

 

 

 

 

 


 

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 è dentro ad ogni classifica “il meglio dell’E3 2018” e considerando quanto osannato sia The Witcher 3 non potrebbe essere altrimenti; dietro a questo titolo futuristico ci sono infatti i CD Projekt RED, ormai una garanzia di qualità:

 

 

Ovviamente, negli intenti di chi scrive, questo è un articolo che avrebbe dovuto far parte dell’esaustivo coverage “i giochi dell’E3 2018 visti da Containerd”, che già vi aveva regalato approfondimenti dettagliati su Devil May Cry 5, Kingdom Hearts 3 e NieR: Automata; purtroppo le cose spesso non vanno come si vorrebbe e mi son perso a scrivervi di altre cazzate. La scusa per rispolverarlo oggi mi viene data dal Gamescom 2018, fiera europea che non ha nulla da invidiare a quella losangelina; durante la fiera crautica non è ad ogni modo stata esposta nessuna novità di rilievo e ProjectRED ha portato la solita demo giocabile di Cyberpunk 2077. Anche la loro posizione sul coinvolgimento di Ciri nel gioco non cambia. Ma diamo una passata di swiffer alla memoria dei più distratti:

“I fled through many worlds, many times…They came very close to catching me, once. It was then that Avallac’h appeared, out of nowhere. He found a portal and took us to a world where Eredin couldn’t find us for…oh, perhaps half a year…People there had metal in their heads, waged war from a distance, using things similar to megascopes. And there were no horses everyone had their own flying ship instead.”

 

Se come il sottoscritto siete andati in scimmia per The Witcher 3, ricorderete questo dialogo fra Ciri e Geralt; ovviamente letto qualche anno fa lasciava spiazzati, portando il giocatore a giustificare lo sproloquio come allucinazione di una ragazzina drogata. Tutto si è chiarito una volta visto Cyberpunk 2077.

CYBERPUNK 2077 GIA’ COSPLAYATO

Poco importa che i programmatori abbiano categoricamente escluso la presenza della nostra eroina nel cyber gioco futuristico, la punk-ciri è comunque fra noi grazie a cosplay e fan-art tutte da godere:

 

Cyberpunk 2077Eddy-Shinjuku su DeviantArt

 

Cyberpunk 2077

Octokuro su Twitter (di questa cosplayer parleremo presto!)

 

 

 

 

 

 


 

Nier: Automata Nude Mod by Art of the Body

Nier: Automata Nude Mod dedicato a YoRHa Type A No.2 (o A2) si è finalmente palesato! Questa mod spoglia completamente la già succinta protagonista, così come si può notare dagli screen che ci hanno regalato i modder:

Nier: Automata Nude Mod

Nier: Automata Nude Mod

Questi inestimabili artisti sono già al lavoro su altre modifiche da apportare al gioco e si concentreranno sui prossimi DLC che Square-Enix pubblicherà per spillarci soldi grazie a nuovi costumini digitali. Nier: Automata Nude Mode sarà disponibile a partire dal 13 di giugno, a questo link potete trovare le istruzioni su come installarlo. Se poi vi avanza tempo date anche un’occhiata alla pagina DeviantArt di Art-Of-The-Body

Dato che tocchiamo perrla prima volta l’argomento Nier: Automata e visto che ancora non ho acquistato o provato il gioco per recensirlo con dovizia di particolari, direi che a completamento d’articolo ci starebbe una meraviglia un bell’elenco di cosplay usciti bene:

[Disharmonica] (NieR Automata) YoRHa No.2 Type B

Disharmonica non ha più bisogno di presentazioni su Containerd, quindi andiamo direttamente al suo cosplay (stranamente senza parti intime in mostra):

 

 

[Nasu] (NieR Automata) YoRHa No.2 Type B

Nasu è una cosplayer di Taiwan salita alla ribalta proprio per il suo riuscito costume di Nier che ha fatto impazzire a suo tempo i feeds giapponesi di Twitter. E possiamo dire con commenti di elevata caratura:

  • “nice hips.”
  • “She look like a doll!”
  • “If I was told these shots are from a new Nier:Automata game, I would easily believe it.”
  • “I’m in LOVE with her leg line.”
  • “The way she shows her panties is too skillful.”
  • “aaaaaa”
  • “I thought it was an in-game screenshot.”
  • “Aaaaah, this is so pretty. She is beautiful.”
  • “Pants……”
  • “Perfect…Her looks, her style, her hipline, everything. Just as I thought foreigners are more suited to cosplay.”

Se pensate di poterle dedicare frasi altrettanto romantiche, qui trovate la sua pagina Facebook

 

[Sesshu Asuak] Yorha No2 Type B

 

SESSHU ASUAK ONLINE

Twitter – Weibo