Dragon Ball FighterZ Nude Mod

Dragon Ball FighterZ Nude Mod regalerà a tutti i giocatori PC la possibilità di affrontare gli scontri con Androd 21 (o contro di lei) così come mamma l’ha fatta. L’utente Patreon SJ (xxsjxx sul sito) è il fautore di questa nuova opzione, che potrete scaricare da LoversLab con annesse istruzioni d’uso. Benché la Dragon Ball FighterZ Nude Mod interessi per il momento solo il personaggio dell’androide 21 in versione Majin il lavoro sembra ben fatto e dovrebbe aprire lo striptease ad altri personaggi, a breve:

Dragon Ball FighterZ Nude Mod

Ultimamente ho citato Dragon Ball grazie a Jaden Smith e al suo capolavoro Nerdcore “Goku!“, la degna continuazione di questa parabola citazionistica che vede musica e videogiochi di donne nude già citati è l’ovvia presentazione della cosplayer di turno!

Androids 18 & 21 by Maruwins

Abbiamo già incontrato la cosplayer Maruwins nelle fattezze di Hermione Granger, in quel post troverete tutti i link utili per seguirla.

Ricapitolando: musica nerd, citata. Giochini sporcellosi, citati. Cosplayer Zozzetta, citata. Mancherebbe giusto un pupazzetto di gomma a tema…

Dragon Ball Z – Ju-hachi Gou (Android 18) – Dragon Ball Gals – Ver.II (MegaHouse)

Dragon Ball FighterZ Nude Mod

  • Serie: Dragon Ball Z
  • Personaggio: Ju-hachi Gou (Android 18)
  • Produttore: MegaHouse
  • Scultore: Nekomaru
  • Realizzazione Colore: Andou Kenji (figure pre pitturata)
  • Dimensioni: H ca 200mm
  • Materiale: PVC
  • Data di pubblicazione: Giugno 2017
  • Prezzo consigliato: ¥9250
  • Acquistabile qui

 

 

 

 

 


 

Alina Latypova dichiara guerra a Disharmonica

Alina Latypova vs. Helly von Valentine! Lo scontro del secolo in ambito cosplay non risparmierà i colpi sotto la cintura, zona anatomica esposta senza remore dalle due incredibili cosplayer. Come già ho potuto precisare, i topic pubblicati per celebrare la beltà di Helly von Valentine risultano fra i più seguiti e apprezzati su Containerd. Lo sono sicuramente per gli interessanti approfondimenti e la forbita capacità di linguaggio sciorinata dal sottoscritto per rendere allettanti al pubblico più colto post che, di per se, parlerebbero unicamente di nudità. Questo il motivo principale per cui risultano cliccatissimi…

Alina Latypova

Yep, non riconosco altre motivazioni per l’interesse verso Dishamronica

Ad insediare il podio di “miglior cosplayer con la patata di fuori” detenuto da Helly ormai da anni si presenta oggi Alina Latypova, simpatica ragazza che ha potuto godere di una comparsata su queste pagine qualche tempo fa quando vi presentai Keijo.

Alina Latypova – Tohsaka Rin Coslpay (Fate Stay Night)

Carnagione ambrata, sorriso sfavillante e gioia di vivere espressa in ogni scatto… sono tutti elementi che non ritroverete mai nelle gallerie di Alina, più rassomigliante ad un freddo automa pronto ad ucciderti alla prima distrazione. Tutte caratteristiche che la rendono pressoché perfetta!

Alina Latypova – Lily (Vocaloid)

Per far sì che la lotta non risulti impari, Alina Latypova si cimenta generalmente in cosplay non mainstream e generalmente più underground. Proprio come fa Disharmonica con le sue rappresentazioni di chissachecazzo di personaggi! Con la sua rappresentazione di Exia the Castanic da tera Online (MMORPG gratuito del 2011, conosciuto ma non osannato, diciamo) ha sublimato, raggiungendo anche livelli importanti di esposizione genitale.

Alina Latypova – Exia the Castanic NSFW (TERA Online)

Alina Latypova – Exia the Castanic Special (TERA Online)

Ora, se questo fosse un blog seguito e alimentato dai suoi utenti farei una splendida e originalissima chiusura chiedendovi “chi preferite fra Alina e Helly? Scrivetelo nei commenti!!!11!1” oppure più profonda tipo “secondo voi questo si può ancora definire cosplay o rientra nel mercato del soft porno creato solo per monetizzare?”… Ma non lo è, quindi Helly tutta la vita e fino a quando sei vestito da personaggio è cosplay anche se ti infili la torcia di Gondor su per il culo [semicit.]

 

 

 

 

 


 

Disharmonica (Helly von Valentine) – Tempo di rispolverarla!

Disharmonica (Helly von Valentine) non è la più prolifica delle cosplayer. Magari nemmeno la più conosciuta. È certamente la più photoshoppata, quindi è tutto tranne che acqua e sapone (se mai si potesse dire di una cosplayer). MA! È una delle poche che non si fa remore a mostrare la bregna ai quattro venti e rimane la chiave di ricerca maggiormente cliccata su Containerd, quindi al via un nuovo articolo dedicato a lei!!!

Però proviamo a contestualizzare un minimo, che mostrare nudità gratuitamente pare brutto. Visto tutti Avengers: Infinity War? Ecco, bravi, non avevo dubbi; sicuro siete rimasti anche per vedere i post credits e di certo qualcuno di voi si è pure dovuto sbattere a googlare il significato della chiamata fatta da Nick Fury a… chi?

Ms Marvel a quanto pare avrà il potere di spaccare il culo a Thanos e nel 2019 “Capitan Marvel”, il film a lei dedicato, la introdurrà nell’universo Marvel presentandocela in una delle sue forme più moderne. Di seguito Disharmonica ci mostra un imperdibile bodypainting della versione “Binary” di Ms Marvel:

Disharmonica (Helly von Valentine) – Ms Marvel Binary

Come dite? Siete di quelli che “ah ma la Marvel e i supereroi hanno rotto il cazzo!” Eccerto, perché non vi è bastato vedere Disharmonica travestita da Triss Merigold, da Dio Volpe, da personaggio di Nier: Automata o altre amenità. Cosa mai dovrà fare un blog serio e rispettato per soddisfarvi???

Disharmonica (Helly von Valentine) – Fate/EXTRA Saber Bride

Approccio interessante, quello di Helly von Valentine, che dedica molto spesso cosplay a personaggi di nicchia; in questo caso trascende la nicchia per raggiungere il livello di nicchierrima, avendo dedicato questa trasformazione ad una figure specifica di un videogioco misconosciuto.

Fate/Extra CCC – Saber Bride – 1/8 (Alphamax)

Qualche dettaglio in più sulla figure:

  • Serie originale: Fate/EXTRA CCC
  • Personaggio: Saber Bride
  • Produttore: Alphamax
  • Scultore: MOON
  • Dimensioni: H ca 220mm (scala 1/8)
  • Materiale: PVC
  • Data di pubblicazione: Marzo 2016
  • Prezzo al lancio: ¥10,500
  • Attualmente fuori produzione, date un’occhiata qui per dell’usato

Il costumino le è venuto così bene che l’ha sfruttato anche per un altro set fotografico, che ripropongo per completezza d’informazione:

 

 

 

 

 


 

Pion Kim, la meglio Mai Shiranui di sempre

Pion Kim, cosplayer Koreana, fa parecchio parlare di se in questo periodo. Un po’ per la qualità dei suoi travestimenti, un po’ perché evidentemente in corea non hanno un cazzo da fare se non accusare di razzismo chi si pitta la pelle per sembrare un messicano (come se di questi tempi fosse una cosa intelligente). Qualsiasi cosa si voglia dire su di lei è impossibile non notare un paio delle sue peculiarità che le rendono facili alcuni cosplay:

Pion Kim

Per approfondire l’argomento l’operosissima redazione di Containerd vi ripropone un’intervista a Pion Kim rubata di peso dalla rete e tradotta fedelmente.

Allora Pion, anche in Korea è come in Ticino che i cosplayer vengono trattati a merda e presi per il culo?

La scena cosplay coreana si è evoluta molto dal 2012, anno in cui fece la comparsa il primo gruppo di professionisti. Oggi il cosplay viene visto come una forma artistica rispettabile e sono pochi i colleghi che spariscono nel nulla senza che il governo fornisca spiegazioni. Giusto quelli più politicamente impegnati.

“Gruppo di professionisti”?  Voi ne avete? Noi qui a fatica raggiungiamo una manciata di dilettanti… Secondo te a cosa dovrebbero fare attenzione i cosplayer? Hai suggerimenti da dare dall’alto della tua quinta di reggiseno?

Credo che l’importante sia ispirare raccontando storie, il che significa dare al proprio personaggio un solido background e una storia emozionante, tentando di esprimere il tutto visivamente. Le tette in questo aiutano. Per esempio, se qualcuno vuole fare il cosplay di Biancaneve, potrebbe puntare ad uno shooting fotografico della scena della mela. E mischiarla con Adamo ed Eva. Magari anche Assassin’s Creed e tutto quel pippotto sulla mela dell’eden. Insomma, cross story a cazzo, l’importante è che la maggior parte dei protagonisti sia mezzo nudo.

 

Qui in Ticino i cosplayer spesso e volentieri si ritrovano a bere panachè, mangiando raclette e fondue e chiudendo il pasto con un buon caffè Chicco D’Oro. Qual’è il titpico snack che i cosplayer Koreani gustano dopo il lavoro? A parte il cane fritto, dico…

Non abbiamo un’alimentazione tipica. Birra e “pollo” vanno per la maggiore. Spesso e volentieri, dopo i servizi fotografici, ci si trova tutti insieme a scassarci di pollo e birra, Ad ogni modo i nutrienti più importanti li otteniamo dagli energy drinks. Ne abbiamo sempre con noi. Tengono alta la concentrazione e permettono di mantenere sode le parti più importanti dei vari costumi.

Sappiamo che sei stata al “World Cosplay Summit” come rappresentante della Korea; che ricordi hai dell’esperienza?

E’ stato bello incontrare persone provenienti da ogni parte del globo. Un po’ meno tentare di allontanare le loro mani dalle mie parti intime. Al World Cosplay Summit erano presenti tantissime culture e lingue differenti ed è incredibile come una cosa possa accomunare persone tanto differenti culturalmente. Anzi due. Meglio se dalla quarta in su.

Preferisci fare cosplay da sola o in gangbang?

Dipende dalle situazioni. Con il cosplay di Harley Quinn ho preferito il gruppo; non mi si vedevano le tette quindi ho preferito avere intorno gente brutta che sfigurasse di fianco a me. Con il cosplay di Sombra non è servito, mi è bastato pitturare la faccia color “messicano” e la rete è esplosa, dandomi tanta notorietà. Dipende quindi tutto dal personaggio che si intende interpretare.

Da quanto pratichi la nobile arte del cosplay?

Luglio 2012. Ero uscita a comprare feti per i ravioli al vapore della nonna e, com’è come non è, sono finita per tornare a casa vestita Kim Jong Hu sexy. E’ stato il mio primo cosplay.

E qual’è il cosplay che secondo te ti è uscito meglio?

Sombra da Overwatch è venuto benino. Per farlo mi sono rasata la testa e ho donato i miei capelli ai più bisognosi, facendo parlare di me per tutta la rete. Poi la cosa del razzismo perché sono diventata marroncina. Ci ho fatto anche un video, con quel cosplay. E’ stato come vincere la lotteria, le ho beccate tutte una dietro l’altra, per diventare una meteora del web. Mi ha dato tanta notorietà e non ho nemmeno dovuto uscirle.

E quello che ti è uscito più a cazzo?

Senza dubbio Gunner dal gioco Dive. Cioè, un gioco cinese rilasciato da una compagnia coreana. Già si intuisce quanto possa far schifo. Avevo visto un’illustrazione dal nome “Miss Fortune” e mi ero montata la testa. Poi è uscito il gioco ed era una copia spudorata di LOL e WOW. Mi gira il culo aver prestato gratuitamente la mia immagine per un gioco clone di altri, senza originalità o inventiva. Nel senso, almeno mi avessero pagata…

Quando non sei impegnata a stropicciarti i seni riesci a prestare attenzione anche ai tuoi colleghi? C’è qualcuno che ammiri o almeno sopporti?

Parlando sinceramente, no. Ammiro gli illustratori ai quali mi ispiro per i miei cosplay e tento di fare il meglio per riprodurre i loro lavori. Lea altre non ce la fanno. Non mi stanno dietro.

Se ti dico Svizzera, cosa ti viene in mente?

Guarda, direi solo ovvietà. Preferisco parlare per voce di un mio caro amico:

Gazzosa al mandarino o Rivella?

WTF?

Berra o Vodka?

Birra, ma perché queste domande. Vorrai mica capire dove sciogliere la droga dello stupro?

Che paese ti piacerebbe visitare e perché?

In Svizzera non ci sono mai stata e un giro al FoxTown lo farei volentieri. Successivamente il messico; dallo scandalo i messicani mi sono stati tanto vicini. Hanno fatto muro contro le critiche hahaha

Cosa non bisogna MAI fare come cosplayer?

Mai sembrare una cosplayer zozzetta. Ci vuole sempre dignità, no ai cosplay dozzinali.

Patatine fritte: maionese o ketchup?

Mayo, nonostante quanto dica Tarantino attraverso Vincent Vega

Perchè One Piece è meglio di Naruto? 

Domanda inutile da fare ad una cosplayer come me…

Sei su un’isola deserta con una bella casa, ottime condizioni meteo, spiaggia, connessione internet, elettricità, acqua e cibo a volontà. Tutto pagato dallo stato e dai lavoratori. Nomina tre cose che vorresti con te.

Computer, scatola dei trucchi e il mio fidanzato.

Qual’è il luogo comune più ignorante legato al tuo paese di mangiacani transgender? Per dire, noi Svizzeri abbiamo ‘sta cosa dell’oro dei nazisti ma ce ne siamo fatti una ragione…

Da noi si sente molto l’odio fra i generi. Non tutti sono così, i ricchioni per esempio sono molto tranquilli. Ma tante persone odiano e insultano il sesso opposto. La motivazione è da ricercare nel profondo della nostra cultura e la situazione attuale giustifica tutte le operazioni di cambio sesso che da noi vanno per la maggiore. Ognuno ha il diritto di sentirsi, essere o diventare quello che si sente.

C’è qualcosa di più che vuoi dichiarare al pubblico Svizzero che ti segue?

Ringrazio tutti per aver letto questa intervista “molto divertente” e la redazione di Containerd per avermi invitata qui (a spese mie, non rimborsata). Mi auguro di poter essere d’ispirazione per ogni ragazza ticinese che vuole darsi al cosplay, credeteci ed impegnatevi in quella direzione, non importa se avrà ripercussioni sul vostro lavoro e sulla vostra vita privata. Niente da più soddisfazione che impersonare il proprio personaggio preferito. A patto che non sia Saddam o Bin Laden, in quel caso attenzione.

 

 

 

 

 


 

Keijo !!!!!!!! Botte di culo, botte di tette!

Keijo !!!!!!!!(i punti esclamativi sono un po’ parte del titolo e un po’ perché mi emoziono a scriverne) il “prima manga del 2013” è oggi finalmente un fantastico anime di contenuti veri! Tipo questo blog, ma animato! (con la gente che commenta e anche quella che legge, animato. Ok, non è proprio per niente come questo blog…) Se non sai cos’è Keijo !!!!!!!! beh può essere visto che il manga non è arrivato da noi e l’anime è uscito tipo questo mese, quindi o ne hai letto in giro o sono io il primo ad avvisarti di questa fantastica opera !!!!!!!!

La sigla di apertura di questo stupendo anime parla chiaro, ci troviamo di fronte all’erede spirituale di Dragonball o One Piece, un anime di picchiarsi come non ne sono mai stati fatti prima !!!!!!!! Certo, se gli autori negli anni si sono fottuti tutti i contenuti e l’anime sulla scimmia spaziale aliena è già stato fatto, quello sul pirata di gomma che crescono le tette alle protagoniste col passare delle stagioni è stato fatto, quello che c’è il ninjutsu e la volpe a 9 code e gli occhi tutti tatuati è stato fatto, cosa ti rimane? Ma gli autori non ci stanno e rimandano al mittente le accuse !!!!!!!!

Keijo-Twitter

Ah, come rimandano al mittente i Giapponesi, nessuno !!!!!!!!

Che sì sono scontri in costume da bagno a suon di botte di culo e colpi di tette, ma mica è un cartone fanservice – porno – ecchi – hentai !!!!!!!! Facciamo che vi traduco cosa hanno twittato gli autori, così ci capiamo:

Bella raga! C’è pieno di anime di donne nude la fuori se volete tirarvi le zaganelle! Keijo !!!!!!!! è un’opera dall’animo sportivo! Non è assolutamente come pensate voi! Quindi che problema c’è se, OGNI TANTO, si vede qualche culo potenziato o qualche poppa dirompente? Se non guardate il nostro cartone animato ci perdete solo che voi e vi muore il gatto !!!!!!!! Questo inverno non fatevi scappare l’esperienza della più calda competizione sportiva mai vista sulla terra (o sull’acqua, o sul ghiaccio) !!!!!!!!

Quindi capito sì? Trattasi di anime sportivo, roba che Mitsuru Adachi si deve andare a nascondere!

Keijo-hip-boobs-gif

Personalmente consiglio a tutti la visione di questa opera, troverete azione ma tanto altro tipo COLPI DI SCENA !!!!!!!!

Keijo-colpo-di-scena

Approfondimenti sui personaggi, introspezione e CARATTERIZZAZIONE SENZA PARAGONI !!!!!!!!

Keijo-caratterizzazione

E ben celati per non abusarne e mantenere alta l’attenzione dello spettatore…, CAPEZZOLI !!!!!!!!

Keijo-capezzoli

 

Ora, se avete letto con attenzione la news e non vi siete soffermati sulle immagini, avrete notato un accenno alla “volpe a nove code”; visto che a Containerd fregacazzi di uscire come un blog NSFW e sicuro non mi metto a scrivere su Twitter quello che non è, vi propongo una nuova cosplayer proprio a tema “volpe a nove code ma con la patata di fuori”:

Vandych – Ahri Cosplay

Potete scaricare la galleria completa da 70 immagini (jpg – 15MB) dal seguente link:

[Vandych] Ahri cosplay  – download

Date un’occhiata al sito del fotografo Vandych per tante altre belle cose !!!!!!!!

 

 

 

 

 

 

Play-Asia.com - Buy Games & Codes for PS4, PS3, Xbox 360, Xbox One, Wii U and PC / Mac.

 

Mega Aggiornamento per Disharmonica!

Mega Aggiornamento per Disharmonica!!! Come “chi cazz’è Disharmonica”? Non vi sarete mica persi l’incredibile articolo di qualche settimana fa? Proprio in questi giorni sono comparse su siti poco raccomandabili un botto di sue gallerie, che ovviamente Containerd ripropone free per tutti! Poi sta a voi andare sul sito della cosplayer zozzetta in questione e pigiare “donate” fino a sfondare il mouse…

[Disharmonica] Ryuko Matoi (Kill la Kill)

Potete scaricare la galleria completa da 13 immagini (jpg – 1MB) dal seguente link:

[Helly von Valentine] Ryuko Matoi  – download

 

[Disharmonica] Fate Stay Night – Rin Tohsaka

Potete scaricare la galleria completa da 35 immagini (jpg – 5MB) dal seguente link:

[Helly von Valentine] Rin Tohsaka  – download

 

[Disharmonica] Elena Arshavina

Potete scaricare la galleria completa da 22 immagini (jpg – 4MB) dal seguente link:

[Helly von Valentine] Elena Arshavina  – download

 

 

 

 

 

 

 

 

Real Action Heroes 664 Kill la Kill: Matoi Ryuko Kamui Senketsu Ver.

 

Mega Aggiornamento per Disharmonica

 

Helly von Valentine Disharmonica Cosplayer

Helly von Valentine Disharmonica

Helly von Valentine (anche conosciuta come Disharmonica) è una cosplayer russa con una peculiarità; non disdegna di mostrarsi con le tette di fuori e questa è forse l’unica informazione degna di nota che a tutti noi interessa. Per presentarla sulle pagine di Containerd nulla è meglio di una gallery dove si mostra con le sembianze di una Dea Volpe Antropomorfa (tipo qualcosa di vicino agli argomenti trattati negli ultimi post).

Helly von Valentine Disharmonica – Tamamo-no-Mae (Goddess Form)

Helly von Valentine Disharmonica

DISHARMONICA ONLINE

DeviantArt – AskFM – VK – Parteon

La nostra eroina qui posa nelle vesti di Tamamo no Mae, personaggio del videogioco per smartphone “Fate Grand Order”; ovviamente anche per questa produzione esistono i relativi pupazzetti di plastica…

Fate/Grand Order 1/7 Scale Pre-Painted Figure: Lancer / Scathach

Fate-Grand-Order-Lancer-Figure

Fate/Grand Order 1/7 Scale Pre-Painted Figure: Rider / UshiwakamaruFate-Grand-Order-Rider-Figure

Fate/Grand Order 1/7 Scale Pre-Painted Figure: Saber / Arturia Pendragon Alter Dress Ver.

Fate-Grand-Order-Saber-Figure

 

 

 

 

 


 

Il Cosplay del Dio Cane! NonSummerJack Anubis Cosplay

Il Cosplay del Dio Cane potrebbe ai più sembrare un azzardo, ma la bestemmia è solo celata; in verità qui si parla di Anubis, unico e solo detentore di quella nomea, essendo a tutti gli effetti un Dio con le sembianze di cane…

Ghostbusters-sei-tu-un-dio

“Sei tu un Dio?”

 

Gli appassionati di cosplay abbronzato troveranno nell’ultimo cosplay di NON un valido motivo per spalmarsi il pistulino di crema solare; qui nelle sembianze di Anubis (a dimostrazione che l’arte del cosplay non deve per forza attingere a manga ed anime), la ragazza sfoggia l’ottimo lavoro fatto dalla sua estetista, da ogni angolazione possibile.

Cosplay del Dio Cane

Potete scaricare la galleria completa da 161 immagini (jpg – 234MB) dal seguente link:

[nonsummerjack (non)] My God Anubis – download

 

Play-Asia.com - Buy Games & Codes for PS4, PS3, Xbox 360, Xbox One, Wii U and PC / Mac.

 

Jeff Chapman, l’artista che fa a pezzi le donne

Jeff Chapman è un artista del New Jersey; ciò che rende interessanti i suoi lavori, oltre ai soggetti decisamente Pop e Geek, è la metodologia di lavoro che si cela dietro le sue opere.

I suoi Pot-Pourri di pezzi di donna donano vita ad alcuni dei più famosi personaggi femminili dell’immaginario fantastico:

Jeff Chapman e i pezzi di donna

Se volete saperne di più sull’artista e tenervi aggiornati sugli ultimi lavori, qui trovate tutto: J. Chapman on DeviantArt

 

Batman v Superman Dawn of Justice 1/6 Scale Collectible Figure: Wonder Woman

Jeff Chapman

 

Harley Quinn Ero Cosplay (Rin City)

Harley Quinn Ero Cosplay

Harley Quinn è un personaggio che da sempre stuzzica le nostre fantasie, in questo periodo in modo sempre più pressante grazie all’imminente uscita di “Suicide Squad”:

L’abbiamo vista in tutte le pose, goduto di lei su tutti i media possibili e immaginabili; cosplayer di tutto il mondo hanno tentato di renderle giustizia…

Harley Quinn Ero Cosplay

 

Il sito RinCity ci prova con una delle sue modelle, riuscendo discretamente bene nel lavoro:

HARLEY QUINN ERO COSPLAY

Potete scaricare la galleria completa da 62 immagini (jpg – 24MB) dal seguente link:

[RinCity] Harley Quinn Nude – download

E parlando di Harley Quinn, una buona idea sarebbe avere in casa una delle figure più esclusive che si possano trovare:

Museum Masterline Batman Arkham Knight 1/3 Polystone Statue: EX Edition Harley Quinn

Prime-1-Museum-Masterline-Harley